“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

giovedì 21 novembre, 2019

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

Trekking che passione: il Balzolo di Pennapiedimonte!

Thank you!

Pennapiedimonte, comune montano abruzzese, occupa il versante orientale del Parco Nazionale della Majella e sulla cui cima è situato un balcone panoramico chiamato BALZOLO dal quale si diramano numerosi sentieri suggestivi. Alcuni complicati, ideali per chi è abituato alla ruvidità della montagna, altri di più bassa difficoltà adatti a tutti ma non meno incantevoli.

trekking-majellaQuindi scarpe da trekking e zaino in spalla per salire attraverso un breve percorso su una roccia possente dalle sembianze che ricordano quelle di una donna con la testa bassa e che sembra portare qualcosa tra le braccia. Le leggende paiono accostarla alla Dea Maja che in queste zone perse il figlio Mercurio. Proseguendo oltre, si oltrepassa una breve galleria per continuare a costeggiare le numerose pareti rocciose da un lato e dall’altro il varco aperto sugli splendidi canyon della Valle dell’Avello.

L’aridità del sentiero prettamente pietroso sotto i piedi contrasta con il rigoglio della vegetazione mediterranea che vi cresce attorno. Con il sole a farvi compagnia sarà un percorso molto piacevole in quanto per lo più aperto salvo per alcune grotte sparse lungo il cammino utilizzate per secoli dai pastori al fine di dare riparo alle proprie greggi. In aggiunta al distensivo paesaggio, il rumore a tratti più o meno intenso, dell’acqua che scorre all’interno delle rocce e di tanto in tanto si mostra, dando vita a piccoli rigagnoli. E se la fatica dovesse pesare ci si può consolare pensando di premiarsi al ritorno con i Tre Monti o anche detto Sise delle monache, dolce della tradizione pasticcera di Guardiagrele, comune ad appena cinque chilometri da Pennapiedimonte. Più attendibile, però la prima accezione appunto tre monti in quanto si farebbe riferimento al Gran Sasso, Majella e Sirente-Velino che sono i tre più alti massicci montuosi della catena appenninica.

trekking-majella-dolci

dolci tipici

Ma una visita Guardiagrele la merita non solo per i dolci ma anche per le produzioni artigianali, soprattutto nella lavorazione dei metalli come il ferro battuto e il rame, nata per esigenze pratiche oggi ampliata in forma artistica, e concedersi così un tuffo nelle tradizioni. Passeggiare attraverso strade ricche di storia per rendersi consapevoli di quanto ci si possa arricchire allargando lo sguardo su luoghi lontani dal nostro quotidiano.

 

 

foto copyright: ilmeteo.it, abruzzoturismo.net

I. Alleva

Commenti

    Lascia un Commento

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

    Nessun commento trovato.
    Esegui il login
    Ricordami
    Hai perso la password?
    Password Reset
    Esegui il login