“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

mercoledì 13 novembre, 2019

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

 

Thank you!

 

La provincia di Salerno confina con quella di Napoli. Ospita sia la Costiera Amalfitana che la Costiera Cilentana. Con una concorrenza del genere, è facile capire perché la città stessa a volte può passare inosservata. Eppure non dovrebbe essere così! In questo articolo ti forniremo un itinerario su cosa vedere a Salerno!

cosa-vedere-a-salerno-dooid

Castello Arechi

Iniziamo il nostro tour alla grande! Il meraviglioso castello medievale di Arechi si trova a circa 300 metri sopra il livello del mare e offre una vista spettacolare su tutto il Golfo. Molti studiosi ritengono che ci fosse un forte costruito su questa posizione strategica nel periodo tardo romano. Le rovine archeologiche, però, sono state datate al sesto secolo. L’omonimo castello è il duca longobardo il cui regno si estese da Pavia a Benevento: Arechi II. Il castello e il suo museo sono aperti tutti i giorni tranne il lunedì. I biglietti hanno un prezzo modico.

Acquedotto Medievale

Appena sotto il castello di Arechi, si trova un acquedotto medievale risalente al IX secolo. Fu costruito per fornire acqua al Monastero dei Benedettini e successivamente, anche al Convento di Piantanova. Si dice che sia stato costruito in una sola notte con l’aiuto dei demoni ed ha ispirato molti miti nel corso dei secoli. Poiché Salerno era un vero crocevia di culture per la sua posizione, un’altra leggenda racconta che i quattro fondatori della Scuola Medica Salernitana si incontrarono sotto gli archi a punta.

Cattedrale di San Matteo

La Cattedrale di San Matteo risale al 1076. Custodisce la cripta e le reliquie di San Matteo Apostolo, Patrono di Salerno. Il suo corpo fu portato qui dall’Etiopia dove morì martire passando per Paestum. La Cattedrale fu consacrata da Papa Gregorio VII, la cui tomba è ospitata all’interno. Qui si trovano vari stili architettonici: dall’arabo-romano al romanico al barocco napoletano. Le sue porte in bronzo in stile bizantino furono portate da Costantinopoli nel 1099.

Villa Comunale e Giardino della Minerva 

La Villa Comunale e i Giardini municipali sono un gradito sollievo mentre si visita la città. Questa incantevole area verde è piena di monumenti, giochi d’acqua e persino piante esotiche. Troverai molte panchine e talvolta anche eventi. A partire da metà novembre di ogni anno ospita anche le famose Luci d’Artista per il periodo natalizio.

Un altro luogo tranquillo è il Giardino della Minerva , che si trova nel centro storico. Ci sono più di 200 diverse varietà di piante. I suoi incantevoli archi creano fantastici sfondi fotografici.

cosa-vedere-a-salerno-luci-artista-dooid

Lungomare di Trieste

Non potremmo certo escludere la costa! Nessuna città costiera italiana sarebbe completa senza il suo “Lungomare”. Il lungomare di Salerno si estende per circa due chilometri e comprende diverse piazze piene di negozi, caffetterie e ristoranti. È un paradiso per ciclisti, escursionisti o semplicemente per una piacevole passeggiata con un gelato in mano.

Stazione marittima di Salerno

Inaugurato nel 2016 poco dopo la morte del suo architetto Zaha Hadid, il design unico della Stazione Marittima ricorda un’ostrica. Non solo la struttura è impressionante, ma anche i panorami sono spettacolari. Vedrai anche la Costiera Amalfitana e la Costiera Cilentana. La stazione serve come parte della rivitalizzazione della costa e ha drasticamente migliorato il trasporto sia per le grandi navi da crociera che per i traghetti più piccoli.

Cosa mangiare a Salerno

Nessun tour di una città italiana sarebbe completo senza alcuni consigli su cosa mangiare! La Campania è famosa per la sua mozzarella di bufala e più specifica per Salerno, La Zizzona di Battipaglia (una versione più grande). Prova la pizza Carmine che è una deliziosa combinazione di pomodoro, mozzarella, pancetta affumicata e basilico. Naturalmente, i limoni sono al centro della cucina di tutta la costa e li troverai serviti non solo nei dessert, ma anche nei primi piatti o nei secondi. Assicurati di provare la torta Delizia al Limone ripiena di crema al limone.

Indipendentemente dal periodo dell’anno in cui visiti Salerno, il clima sarà molto piacevole e anche i mesi invernali saranno in media intorno ai 14 ° C durante il giorno.

C. Piredda

Commenti

    Lascia un Commento

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

    Nessun commento trovato.
    Esegui il login
    Ricordami
    Hai perso la password?
    Password Reset
    Esegui il login