“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

lunedì 19 ottobre, 2020

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

Nel precedente articolo su Matera abbiamo esplorato il Sasso Barisano e il Sasso Caveoso, ovvero la parte rupestre della città antica. La seconda parte si concentrerà su altre parti della città (e non solo) che dovrebbero essere sicuramente incluse in ogni visita a Matera. Ti daremo anche consigli su cosa mangiare mentre sei qui! Andiamo!

matera-cosa-vedere-sassi

I musei

Partiamo evidenziando alcuni musei che non sono stati menzionati in precedenza. Non lontano da Sasso Caveoso, si trova il Museo Archeologico, Museo Ridola. Nella zona circostante sono stati trovati tanti manufatti risalenti al 6.000 a.C., incluse armature in bronzo. Se sei affascinato dalla Matera rupestre, allora ti piacerà anche MuDeSca, o Museo dello Scavo, situato nel Sasso Barisano.

Uno dei più recenti musei della città rende omaggio a una collezione d’arte che spazia dal medioevo al moderno: il Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna situato all’interno di Palazzo Lanfranchi.

A Sasso Caveoso, un’altra imponente collezione di sculture si trova all’interno del MUSMA, o Museo della Scultura Contemporanea.

Per un elenco completo del sistema museale di Matera, visita questo link.

La Cripta del Peccato Originale

cripta-peccato-originale-matera

©criptadelpeccatooriginale.it

Uno dei siti più visitati appena fuori Matera, e considerato un must assoluto da qualsiasi guida esperta, è la Cripta del Peccato Originale. Denominata la “Cappella Sistina dell’arte rupestre”, questa cappella è un favoloso paese delle meraviglie sotterraneo affrescato. Pensare che questo capolavoro dell’VIII secolo completato da uno o più artisti sconosciuti è stato scoperto all’inizio degli anni ’60 da un gruppo di ragazzini!

La Cisterna del Palombaro

È inoltre possibile visitare il sistema idrico sotterraneo noto come Cisterna del Palombaro. Portare l’acqua ai suoi abitanti è sempre stata una sfida per Matera e così è stato ideato un sistema di cisterne per risolvere il problema. Palombaro si trova sotto Piazza Vittorio Veneto ed è navigabile in barca!

I luoghi naturali

Ci sono parchi naturali e riserve situati nei dintorni di Matera per chi vuole esplorare fuori città. Il Parco della Murgia Materana è un luogo affascinante tra Matera e Montescaglioso che è un patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Qui troverai più grotte e interi villaggi (Murgecchia, Murgia Timone e Trasanello) scavati nel paesaggio calcareo che risalgono al Paleolitico, al Neolitico, al Bronzo e all’Età del Ferro. Per non parlare delle chiese rupestri e di oltre 1.200 specie di animali e piante.

La cucina materana

Le tradizioni culinarie di Matera sono rimaste molto intatte per secoli a causa del suo isolamento geografico. Molti piatti sono simili a quelli della vicina Puglia e rispecchiano le tradizioni agricole e pastorali della zona. I piatti sono sostanziosi e spesso a base di verdure o legumi.

Il Pane Materano è il buonissimo pane di grano duro che può pesare fino a 2 kg! Anche la pasta è prodotta esclusivamente con semola di grano duro e molte volte, ancora a mano. Le varietà includono orecchiette, cavatelli e strascinati. Uno dei piatti caratteristici di Matera sono le Orecchiette alla Materana servite con una ricca salsa di pomodoro (spesso a base di agnello), mozzarella e pecorino e poi cotte al forno.

Se il tempo è freddo, è il momento di gustare uno di questi piatti tradizionali a base di legumi, cereali e verdure che riscalderanno sia la pancia che il cuore: Ciallédd, Crapiata e Cutturidd.

Probabilmente il dolce più famoso sono le deliziose strazzate. Questi biscotti sono fatti di pasta di mandorle con un pizzico di limone e liquore! Buonissimi!

matera-cosa-vedere-basilicata

Redattore

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login