“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

venerdì 02 dicembre, 2022

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

Cremona. Cremona è sinonimo di tante cose belle. Potremmo iniziare con il violino, o forse il Torrone, o forse anche il Torrazzo, il campanile più alto d’Italia. Eppure, quando si digita “Cremona” nel motore di ricerca, l’auto suggerimento che appare è: “Vale la pena visitare Cremona?”

Vale la pena visitare Cremona? È come chiedere se il caffè è davvero tutto ciò che dicono o un’altra marea di domande estremamente retoriche. Cremona è solo un’ora da Milano, eppure riceve poca attenzione da parte dei turisti. In questa breve mini-guida, scopriremo la città lombarda e i motivi principali per cui va visitata!

  • Storia
  • Arte
  • Cucina e cultura
  • Attività all’aperto
  • Consigli

piazza-comune-cremona

La Storia: Stradivari ed i violini cremonesi

Secondo me, essendo un amante della musica di ogni genere, il più bel contributo di Cremona all’umanità è il violino. Arriverei al punto di sostenere che, se suonato correttamente, non c’è un suono creato dall’uomo più bello in tutto il mondo.

cremona-torrazzoNel 1600 la famiglia Amati iniziò a produrre violini a Cremona e presto i suoi alunni come Antonio Stradivari iniziarono a fare le proprie versioni. Stradivari ha apportato cambiamenti rivoluzionari al violino che avrebbe cambiato per sempre la musica. Il loro contributo al patrimonio mondiale era così importante che “il saper fare tradizionale del violino a Cremona” è stato dichiarato patrimonio culturale immateriale dall’UNESCO. Visitare il Museo del Violino è d’obbligo mentre si è a Cremona. Esiste persino un consorzio di liutai che propone visite nelle botteghe e laboratori.

L’Arte e l’architettura

Piazza del Comune

Una delle piazze più fotografate e sbalorditive in tutta Italia, se non in tutta Europa, è Piazza del Comune. Tutto ciò che è caro ad una città di solito si trova nella sua piazza centrale e questo è vero anche nel caso di Cremona. Il suo Duomo e il Battistero nel loro accecante marmo bianco incastonato contro il mattone rosso insieme al Torrazzo sono tra i più suggestivi monumenti che vedrai ovunque in Italia.

La Cattedrale risale al 1107, anche se la facciata vista oggi risale probabilmente al XIV secolo. È considerata una delle chiese romaniche più belle d’Italia. Il suo Battistero ottagonale risale al 12 ° secolo. Dall’anno 1309, il Torrazzo di Cremona si erge orgogliosamente come una delle torri in mattoni più alte del mondo. A 112 metri, è il simbolo assoluto della città. L’orologio risalente al 1583 è il più grande orologio astronomico di tutto il mondo! Qui si trovano anche la Loggia dei Militi e il Palazzo Comunale.

Il Monastero di San Sigismondo 

Se ti piace trovare gioielli nascosti quando viaggi, devi fare il leggero sforzo per raggiungere il Monastero di San Sigismondo. Questa è una chiesa monumentalmente importante per molte ragioni. Una, fu dove Biancamaria Visconti sposò Francesco Sforza nel 1463. Non è un granchè? Invece sì, se si considera che questa unione ha unito le famiglie Visconti-Sforza dando origine al dominio della famiglia Sforza a Milano. La navata è interamente ricoperta di affreschi ed è uno dei migliori esempi di manierismo lombardo.

Per ancora più arte e persino strumenti musicali, puoi visitare il Museo Civico di Cremona “Ala Ponzone” che contiene oltre 2.000 pezzi di arte meravigliosa.

torrone-cremona

La Cucina e cultura

E ora per tutti voi ghiotti, che città italiana sarebbe Cremona senza il suo piatto distintivo? In questo caso, è noto come il Torrone. Fu inventato qui per nientemeno che il summenzionato matrimonio di Biancamaria e Francesco e creato a somiglianza del famoso Torrazzo. Nel 1911, si era fatto strada in America attraverso la famiglia Sperlari, che è ancora operante oggi.

La cucina qui è una deliziosa combinazione di lombarda e romagnola con piatti come i marubini (simili ai tortelloni) e formaggi come il Grana e il Provolone. 

Gli eventi durante l’anno sono veramente tanti ma sicuramente due dei più importanti riflettono il patrimonio della città stessa: Il Festival Stradivari (tra settembre e ottobre) e la Festa del Torrone a novembre. 

Attività all’aria aperta

Appena fuori Cremona si trova il Parco Regionale dell’Adda Sud dove godersi la vita all’aria aperta nella stagione giusta. Le piste ciclabili e i sentieri escursionistici includono quello chiamato “Il Sentiero delle libellule” per la presenza dei coloratissimi insetti alati, e il “Percorso dell’arcobaleno” codificato a colori utilizzando i sette colori dell’arcobaleno.

Consigli

Essendo una città importante, Cremona è facilmente raggiungibile in treno da Milano, Firenze e Bologna, tra altre. L’ufficio turistico si trova in Piazza del Comune, quindi fermati prima qui e prenditi una mappa e informazioni sui tour, in particolare sui laboratori di liuteria.

Redattore

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login