“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

lunedì 22 aprile, 2019

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

Il prezzo
più basso

I migliori
servizi

Scopri come

PERCORSI PANORAMICI E STRUTTURE RICETTIVE PER VACANZE DINAMICHE ED ECO-SOSTENIBILI

friuli-cicloturismo-percorsoUn giro in bicicletta. Bello, ecologico e salutare ma… e se fosse molto più che un giro, se fosse addirittura una vacanza intera? La morfologia del Friuli Venezia Giulia, così splendidamente variegata, sembra un palese invito a godere delle meraviglie della sua incontaminata Natura e a lasciarsi andare al benessere con la brezza tra i capelli.

Una molteplicità di panorami mozzafiato dalle mille sfaccettature è accessibile e “a portata di piede”, pedalata dopo pedalata: dal paradisiaco mare della costa triestina alle dolci colline del Carso goriziano, dall’incanto dei laghi e di zampillanti cascatelle alla imperturbabile tranquillità delle spettacolari Alpi Giulie, dalla ammaliante ricchezza storica di Palmanova e Aquileia agli infiniti colori degli scorci del Collio.

panorama-friuli-cicloturismo

Ben 409 percorsi cicloturistici attraversano capillarmente l’intero territorio e si snodano tra qualsiasi tipologia di terreno (asfalto, pista ciclabile, strada sterrata) facilitando la percorrenza dei tragitti anche alle persone poco allenate. friuli-percorsi-cicloturismo-mappaInfatti in tutto il Friuli è stato avviato un interessante progetto per fornire incentivi a un settore in forte crescita, quello delle biciclette a pedalata assistita. Grazie al coinvolgimento di numerosi partner istituzionali e commerciali nonché alla partecipazione di numerose strutture ricettive ora è possibile spostarsi tramite le bici elettriche (e-bike) tra Aquileia, l’Abbazia di Rosazzo, Cormòns, Duino, Gorizia, Gradisca d’Isonzo, Grado, Monfalcone e Palmanova con la sicurezza di poter contare, strada facendo, su apposite colonnine di ricarica elettrica, con tanto di totem esplicativo munito di “QR Code” per far conoscere gli itinerari e le particolarità ambientali locali. Tale forma di valorizzazione turistica completa un’offerta che è già di per se stessa strepitosa: le ciclovie della ReCIR (Rete delle Ciclovie di Interesse Regionale) – in costante sviluppo per una lunghezza prevista di oltre 1000 chilometri – costituiscono le principali arterie regionali riservate al transito di ciclisti e permettono di collegarsi con la rete ciclabile italiana (Bicitalia) e con quella europea (Eurovelo). Di queste, la Ciclovia Alpe Adria (ponte tra Friuli e Austria, dato che collega la cittadina di Grado a Salisburgo) vanta l’invidiabile primato di esser stata decretata “miglior percorso ciclabile d’Europa”. Ma vediamole tutte e nove nel dettaglio:

SIGLA                                              NOME                                                                CHILOMETRI
FVG 1                                      Ciclovia Alpe Adria                                                   190
FVG 2                                      Ciclovia del mare Adriatico                                    215
FVG 3                                      Ciclovia pedemontana e del Collio                       165
FVG 4                                      Ciclovia della pianura e del Natisone                   200
FVG 5                                      Ciclovia dell’Isonzo                                                    35
FVG 6                                      Ciclovia del Tagliamento                                           85
FVG 7                                      Ciclovia del Livenza                                                    25
FVG 8                                      Ciclovia della montagna carnica                              70
FVG 9                                      Ciclovia della bassa pianura pordenonese            55

friuli-bici-cicloturismoViaggiare in bici è semplice ed economico, senza contare che è un gran toccasana per le persone di ogni età. Si può raggiungere il percorso prescelto via bus o via barca ma andarci in treno è davvero comodissimo: sui treni regionali ogni viaggiatore ha diritto al trasporto gratuito di una bici pieghevole (purché di dimensioni non superiori a cm. 80x110x40) oppure di una bicicletta standard (da passeggio, da corsa o mountain-bike) al costo di un biglietto di seconda classe o, in alternativa, tramite l’acquisto di un supplemento bici, valido 24 ore sui treni regionali contrassegnati dal pittogramma di riferimento.
Per finire va segnalato che di recente è uscita la guida pratica “Cicloturismo in Friuli Venezia Giulia” provvista di mappa estraibile, frutto dell’iniziativa di PromoTurismoFVG e pubblicata da la Repubblica. Esaustiva e curata, la guida illustra un ampio ventaglio di itinerari by bike con particolare attenzione all’intermodalità, all’allacciamento con reti ciclabili internazionali (alla volta di Slovenia, Austria, Germania), al mondo delle e-bike, alla scoperta delle risorse paesaggistico-culturali e delle tappe che hanno reso il Giro d’Italia un vanto dello sport nazionale.

A quanto pare, per partire senza stress e in libertà c’è proprio tutto.

Pronti a salire in sella?

 

copyright foto: vivinfvg.it, girofvg.it, parcoprealpigiulie.it, naturaestrema.it

 

M. Puhar

Alloggi selezionati per te

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login