“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

martedì 16 ottobre, 2018

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

Il prezzo
più basso

I migliori
servizi

Scopri come

A GORIZIA DAL 27 AL 30 SETTEMBRE

Da: giovedì 27 settembre, 2018
A: domenica 30 settembre, 2018

gusti-di-frontiera-2018Una città che si trasforma tutta in mappamondo e per l’occasione si divide tematicamente in 19 Borghi geografici distinti, oltre 350 stand in rappresentanza di 44 paesi nel mondo, pietanze dai 5 continenti per strabiliare il palato con gusti tutt’altro che convenzionali: ecco cos’è “Gusti di Frontiera”, l’immenso e incomparabile bazar culinario internazionale che quest’anno, alla sua quindicesima edizione, conquisterà il suolo goriziano dal 27 al 30 settembre con le sue multietniche bandierine, i suoi sfavillanti colori e i suoi sapori ricercatissimi e speciali.

gusti-di-frontieraUna pacifica e benevola invasione quindi, che saluterà per la prima volta l’arrivo di Australia, Camerun, Marocco, Nuova Zelanda e Siria, pur riconfermando la partecipazione di Albania, Austria, Argentina, Belgio, Brasile, Bosnia, Cina, Croazia, Cuba, Repubblica Ceca, Dalmazia e territorio di Zagabria, Danimarca, Egitto, Francia, Finlandia, Galles, Germania, Giappone, Giordania, Grecia, India, Inghilterra, Irlanda, Italia, Istria, Israele, Messico, Olanda, Polonia, Prussia, Perù, Romania, Scozia, Scandinavia, Serbia, Slovenia, Slovacchia, Slavonia, Spagna, Turchia, Thailandia, Ungheria, Ucraina, U.S.A., Vietnam e Venezuela.

gusti-di-frontiera-goriziaCibo e ancora cibo, sì, perché è il cibo a essere indiscusso protagonista di questa sorprendente manifestazione, peraltro con una tale varietà di pietanze da far perdere la testa. Che la preferenza vada alle note speziate dei piatti orientali, alle leccornie da street food sudamericano del Borgo Novità o ai grandi classici della cucina regionale italiana, il pasto sarà comunque all’altezza delle più rosee aspettative. Infatti a tavola tutto il mondo è paese e mangiare è un piacere unico in ogni lingua e in ogni cultura!

Certo è che con l’ingresso in città di Nuova Zelanda, Australia e Camerun il panorama enogastronomico generale segnerà una notevole e saporita impennata: gli spiedini alla griglia e le polpette di carne di canguro, coccodrillo e cammello – ragionevolmente accompagnati dagli ottimi vini australiani – non mancheranno di stuzzicare la curiosità gustativa dei più audaci, mentre il riso e fagioli con curry e il pesce al profumo di cocco camerunese conferiranno aromatica freschezza al già di per sé ricchissimo menu internazionale proposto ovunque per le vie.

frontiera-gusti-di-goriziaC’è aria di festa imminente nel capoluogo isontino e, in funzione di una generale miglioria logistica, la mappa della distribuzione dei paesi si rinnoverà per conferire omogeneità al posizionamento degli stand. Tanto per fare qualche esempio, gli amanti del pane, della pasta e della pizza avranno di che cibarsi al “Borgo 3 P”, nell’isola pedonale di Corso Verdi; gli estimatori del pesce troveranno il loro regno nel “Borgo Mare”, presso l’ex Mercato all’Ingrosso; i patiti dell’aperitivo si ristoreranno tra Via Diaz, Via Garibaldi e Corso Italia; e ai vegetariani non resterà che l’imbarazzo della scelta tra Via Mameli, Via Oberdan e Corso Verdi.

E se tutto questo ancora non bastasse, le mattine e i pomeriggi del “Salotto del Gusto” in Piazza Sant’Antonio saranno la ciliegina sulla torta di “Gusti di Frontiera” in quanto illustreranno, tramite laboratori, conferenze, incontri e assaggi, le frontiere agroalimentari del territorio. Non senza l’intervento di ospiti, di giornalisti esperti nella ristorazione e specialmente di chef stellati, come la madrina della kermesse Cristina Bowerman, Diego Bongiovanni, Giuliano Baldessari ed Ernst Knam, chiamati venerdì 28 settembre a dar prova della loro maestria alle prese con il tradizionale “strucolo in straza”, dolce che terrà banco nel corso della giornata in quanto molto apprezzato e diffusissimo dall’Italia all’Ungheria, dall’Austria alla Slovenia.

Organizzazione impeccabile, un mondo di prelibatezze, qualità e attenzione per le materie prime, artigianato etnico, concerti, spettacoli, intrattenimenti culturali, ben tre spaziose aree riservate ai giochi dei bimbi…

Ogni cosa è approntata per accogliere orde di gourmand esploratori: i visitatori, pionieri alla conquista dei “Gusti di Frontiera”!

 

copyright foto: eventa.it, gorizia.diariodelweb.it, piazzadellenotizie.it, cucina-naturale.it

M. Puhar

Alloggi selezionati per te

Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login