“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

mercoledì 25 novembre, 2020

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

A solo un’ora da Roma, nel borgo di Subiaco, si trova uno dei luoghi più magici e spirituali di tutta l’Italia. Letteralmente scavato nella roccia, il Monastero il Sacro Speco è un’esperienza davvero commovente.

San Benedetto di Norcia

Sacro-Speco-Grotta-di-San-Benedetto

©monasterosanbenedettosubiaco.it

La storia inizia con San Benedetto nato a Norcia nel 480 d.C. Andò a Roma per proseguire gli studi ed eventualmente si ritrovò nelle colline di Subiaco. Visse lì, in una grotta, per tre anni da eremita quasi completamente in solitudine. Benedetto finì per fondare 12 monasteri nella zona e scrisse la Regola di San Benedetto che sarebbe stata seguita dai monaci per centinaia di anni, ed è ancora attuale. L’ordine dei monaci benedettini sarebbe stato fondato molto più tardi.

Il Monastero a Subiaco

sacro-speco-subiaco-monastero-lazio

©monasterosanbenedettosubiaco.it

Simile al Santuario della Madonna della Corona vicino a Verona, il Sacro Speco fu letteralmente costruito dentro e intorno alla roccia del Monte Taleo. Questa è la grotta dove il Santo trascorse gli anni dell’eremo riflettendo e pregando in solitudine. Fuga mundi, letteralmente “staccarsi dal mondo”, è il fondamento della vita monastica. La grotta stessa, molto prima che fosse una struttura, era un luogo di culto già nel VI secolo.

Le prime testimonianze di una struttura rudimentale risalgono all’VIII secolo però la maggior parte di ciò che vediamo oggi, risale alla metà dell’XI secolo.

Nove archi, in parte ogivali, sostengono la struttura che è un capolavoro architettonico.

sacro-speco-subiaco-san-francesco

©monasterosanbenedettosubiaco.it

Mentre l’esterno è impressionante se non solo per l’architettura, l’interno è quasi travolgente. Preziosi affreschi databili dall’VIII al XV secolo adornano le pareti rocciose, le stanze, la chiesa e le cappelle.

Forse il pezzo più apprezzato raffigura Francesco d’Assisi senza aureola o stimmate, completato intorno al 1223 appena prima della sua morte. Questo è considerato il ritratto più importante di Francesco esistente al mondo poiché è il più antico e si pensa che gli somigli maggiormente.

Come visitare

sacro-speco-subiaco-lazio

©monasterosanbenedettosubiaco.it

La messa si tiene ancora tutti i giorni. L’orario di visita è dalle 9:30 alle 12:30 e dalle 15:00 alle 18:00 tutti i giorni. Le visite guidate sono disponibili in inglese, francese, tedesco, spagnolo e, naturalmente, italiano e possono essere organizzate in loco o se venite con un gruppo, in anticipo. Non ci sono costi né per la visita né per la visita guidata, ma le offerte sono benvenute! C’è un negozio di souvenir con articoli religiosi e articoli realizzati dai monaci stessi. In più, si possono prenotare i matrimoni al Sacro Speco!

Per tutte le info, visita il sito ufficiale.

 

 

Redattore

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login