“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

sabato 28 novembre, 2020

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

Si chiama transiberiana d’Italia e si potrebbe pensare ad un tracciato nazionale, in realtà il suo percorso si snoda tra Abruzzo e Molise, da Sulmona ad Isernia con i 128,7 km di viaggio praticabile da gennaio a dicembre e viceversa.

ditalia-transiberiana-treno

La seconda linea più alta d’Italia

Il nome affidatole richiama i freddi paesaggi dell’est, è infatti legato alle copiose nevicate che nel periodo invernale caratterizzano i punti più alti del suo itinerario. Dandole così delle assonanze con la vera transiberiana che da Mosca conduce a Vladivostock. Alla stazione Rivisondoli- Pescocostanzo la linea raggiunge i 1268 m sul livello del mare che ne fanno la stazione più alta della rete italiana FS dopo il Brennero.

neve-transiberiana-ditaliaPanorami

Diventa un’esperienza particolare non solo per i panorami che attraversa come le vedute di Introdacqua, Pacentro, Campo di Giove ma anche e soprattutto perché non si viaggia in un treno qualsiasi ma in un vero convoglio storico

Fascino d’altri tempi

Con 350 posti a sedere, carrozze cento porte e terrazzini realizzati tra il 1920 e il 1930 trainate da un locomotore diesel D445.1145 colorato con la classica livrea FS verde e marrone. I sedili in legno dalle spalliere alte mantengono un fascino d’altri tempi e i mantici a soffietto delle passerelle che collegano un convoglio all’altro ci fanno riflettere su quanto la modernità ci rende la vita più comoda ma allo stesso tempo di quanto sia bello tornare alla genesi delle invenzioni più semplici. Manca solo un inquadratura in bianco e nero per ritrovarsi in un vecchio film anni 30 anche se sarebbe un peccato togliere i colori da scenari vivi di natura.

carrozza-transiberiana-ditaliaBello in tutte le stagioni

D’inverno fino agli inizi della primavera, la neve si eleva a regina indiscussa, imbiancando centri abitati piccoli e grandi, strette gole e montagne da guardare con il naso all’insù, che si incrociano lungo il tracciato fiabesco. L’estate, invece, riporta alla luce la natura incontaminata che fa di quei luoghi dei veri angoli di pace.

E dopo diversi mesi di una pausa forzata, la transiberiana riparte da agosto 2020! Non aspettate l’ultimo momento per prenotare però! Tutte le info qui.

copyright foto: baino.it, genteinviaggio.it, iviaggidimanuel.com

 

I. Alleva

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login