“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

martedì 16 agosto, 2022

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

Italia, paese dalle mille bellezze culturali ed enogastronomiche.

La Liguria è quella stretta e lunga regione dove le montagne si specchiano nel mare e Le “Cinque Terre” ne sono un valido esempio.

Cinque Terre cioè cinque paesi a picco sul mare che non hanno solo spettacolari panorami lungo i sentieri nei vigneti, ma anche bontà da assaporare, magari guardando un meraviglioso tramonto.

Quando si parla di Cinque Terre la foto più famosa che ci viene in mente è quella dei terrazzamenti, cioè vigneti strutturati su dei gradoni costruiti tramite muretti a secco, e proprio da questi terreni nasce il vino D.O.C. delle Cinque Terre e il pregiato Sciacchetrà.

Lo Sciacchetrà è un vino passito e liquoroso che si ottiene da uve bianche di vermentino, albarola e bosco, lasciate appassire su delle grate fino all’autunno, ottimo come fine pasto oppure in abbinamento ai formaggi.

Il vino bianco D.O.C. si ottiene dalle stesse uve che, essendo baciate dall’aria salmastra danno al vino un gusto particolare.

Ma si sa un buon vino deve essere accompagnato da buon cibo, come ad esempio il classico pesto, fatto al mortaio con basilico, pinoli, olio e formaggio grattugiato, oppure  un’ottima torta di verdure o di riso.

Essendo paesi di mare non può mancare il pesce sulle tavole di questi cinque paesini, come le famose Acciughe di Monterosso, cucinate in mille modi, ad esempio marinate con olio e limone, sotto sale magari con un crostino e una bruschetta, ripiene e poi fritte o semplicemente nel classico tortino insieme alle patate.

Famose sono anche le frittelle di bianchetti o di baccalà che si possono assaporare durante le numerose sagre estive o  gli immancabili “muscoli ripieni”, cioè le classiche cozze ripiene e cotte in casseruola con il sugo.

Il condimento per eccellenza? Olio e limone ovviamente

Con i limoni si produce anche il “Limoncino” , bevanda ottenuta dalla macerazione delle bucce del limone nell’alcol.

Insomma, venire alle Cinque Terre non vuole solo dire sentieri, acqua cristallina e paesaggi mozzafiato, ma anche ottima cucina, quella cucina sana e genuina che ti fa sentire veramente a casa. Quei sapori di una volta che solo in questi luoghi un po’ selvaggi e incontaminati immersi nella natura si possono ancora assaggiare.

M. Cristina Caggiano

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login