“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

venerdì 14 agosto, 2020

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

La città di Monza è molto vicina a Milano, ma è molto differente da questa grande metropoli. Infatti, proprio per questa distinzione, Monza viene considerata un ponte che collega la caotica vita cittadina milanese alla quiete delle colline della Brianza. Oggi, andremo alla scoperta dei maggiori luoghi da visitare a Monza

Visitare Monza

Duomo di Monza e Cappella di Teodolinda

La visita di questa magnifica città non può certo non partire dal suo incantevole centro storico. Assolutamente da non perdere è il Duomo con la sua famosa Cappella Teodolinda, che prende appunto il nome dalla omonima regina longobarda Teodolinda, che aveva scelto qui come sua residenza estiva, che la commissionò. La regina Teodolinda fu anche il motivo di conversione al cristianesimo dei longobardi, motivo per cui fece costruire la Basilica di Teodolinda che purtroppo a noi sono sopraggiunti solo dei resti conservati all’interno del museo del Duomo insieme a tantissimi gioielli e importanti reliquie, conosciuto come il Tesoro del Duomo. Inoltre, all’interno della Cappella del Duomo è conservata la corona ferrea tramandata da un regnante all’altro tra cui anche Carlo Magno.

Ponte dei Leoni

Da Piazza del Duomo, proseguendo poi in Via Lambro, è possibile raggiungere il famoso Ponte dei Leoni. Questo ponte è uno dei più antichi di Monza ed è decorato con quattro grandi statue di marmo rappresentati dei leoni. Il ponte è stato ricostruito sui resti di un ponte romano che attraversava il fiume Lambro. Da qui si aprono due passaggi pedonali, grazie ai quali si può passeggiare lungo le vie del fiume fino a giungere a dove sorgevano i mulini per macinare il grano e i lavatoi. Oggi in questa zona si possono ammirare le tipiche case a ballatoio.

visitare-monza-in-un-giorno-dooid

L’Arengario di Monza

Proseguendo la visita di Monza, per la precisione nel suo centro storico, un altro edificio degno di uno sguardo è il Palazzo dell’Arengario. Esso altro non era che l’antico palazzo comunale. In origine il palazzo faceva parte di un complesso di edifici più grande a cui prendeva parte anche il palazzo pretorio che purtroppo non è arrivato fino ai giorni nostri. Alcune delle sale di questo palazzo sono dedicate alla mostre d’arte o fotografiche, ma anche a molte rassegne culturali.

Villa Reale di Monza

Altra tappa obbligatoria di questo itinerario di Monza è assolutamente la Villa Reale di Monza, chiamata anche Reggia di Monza. A non più di venti minuti a piedi dall’Arengario, si trova questo magnifico palazzo neoclassico. Tale Reggia altro non era che la residenza privata degli Asburgo che poi in seguito diventò la residenza del vicerè durante il regno di Napoleone.

Di inestimabile bellezza è anche il Roseto della villa, assolutamente da non perdere!

Parco di Monza

Il parco di Monza è il quarto parco cittadino più grande d’Europa. Inizialmente, il parco della reggia era destinato a tale riconoscimento, ma alla fine è stato spodestato da questo parco. La bellezza del verde qui è veramente infinita, dove è possibile immergersi in lunghe passeggiate o giri in bici lungo il Lambro per poi raggiungere gli antichi mulini.

Al suo interno si trova il famoso Autodromo di Monza, sede Ufficiale del GP di Italia. L’autodromo è uno dei più antichi al mondo ancora in uso.

visitare-monza-in-un-giorno-dooid

Cosa mangiare a Monza

Come tradizione longobarda vuole, anche a Monza non può mancare il risotto tra i piatti tipici. Qui lo fanno con la luganega, una tipica salsiccia locale. Altra delizia tipica di questa cittadina è l’ossobuco con i piselli. A Monza e su tutte le colline della Brianza è possibile gustare questi deliziosi piatti in osterie e ristorantini locali.

C. Piredda

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login