“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

venerdì 02 dicembre, 2022

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

In questo articolo vi portiamo in Molise; una regione che ha tanto da offrire eppure continua a ricevere pochissima attenzione sia da parte dei connazionali che degli stranieri. Ci sono solo quattro “Borghi più belli d’Italia” in tutta la regione e in questo articolo ne esploreremo uno di questi: Fornelli. Questo paesino di meno di 2.000 abitanti si trova a 530 metri slm nella provincia di Isernia. Vi diamo l’essenziale su Fornelli sperando che ispiri un viaggio nel prossimo futuro!

  • La storia
  • L’arte
  • La cucina e cultura
  • Attività all’aria aperta
  • Consigli

paesaggio-isernia-molise

La storia

Il centro storico di Fornelli è un borgo medievale perfettamente conservato che risale addirittura al X secolo. Si ipotizza che fosse probabilmente chiamato Bantra oppure Vantra prima di essere chiamato Fornelli.

L’arte

L’attrazione principale di Fornelli è sicuramente il suo castello con le mura, le torri e le antiche porte. I Longobardi costruirono una rocca difensiva verso la metà del ‘900 ma il castello che vediamo oggi insieme alle mura e alle sette torri risalgono al dominio normanno e angioino. Oggi il cammino di ronda del castello è il miglior punto panoramico del paese sul paesaggio circostante. Sono ancora presenti tre porte originali del borgo, tra cui la porta principale, Porta Nova e Porta Castello.

Nel borgo antico ci sono due chiese tra cui San Michele Arcangelo e San Pietro Martire. Non sono particolarmente antiche in quanto risalgono al XVIII secolo.

fornelli-molise-isernia

La cucina e cultura

Fornelli è conosciuta come la “Città dell’Olio” perché è circondata da uliveti che producono un olio eccezionale. Anche i tartufi sono pregiati e rari tipi di legumi sono ancora coltivati ​​lungo il fiume Vandra. I piatti tradizionali sono sostanziosi e spesso includono carne di capra e di agnello e verdure. La pasta fatta in casa è tipicamente di forma quadrata e in dialetto si chiama taccunell e fasciuel.

Per un piccolo borgo, ci sono diversi eventi durante tutto l’anno. L’evento più importante è una festa medievale che si tiene a metà agosto quando l’intero paese torna indietro di circa 700 anni con rievocazioni storiche, il palio, musica tipica, e specialtà enogastronomiche. A luglio si tiene la Festa della Taranta, tradizione folcloristica del Sud.

Attività all’aria aperta

Da queste parti si respira un’aria pulita di un paesaggio quasi intoccato. Con l’eccezione di piccoli affioramenti di case sparse qua e là, è rimasto quasi tutto intatto per secoli. Le Mainarde hanno cime che raggiungono i 2.000 metri dove è possibile fare escursioni, andare in mountain bike o sciare.

fornelli-isernia-neve

Consigli

Questa zona è piuttosto remota e il trasporto pubblico antiquato. Il modo migliore per arrivare a Fornelli è sicuramente l’auto. La città principale più vicina è Isernia (a 12 km) dove c’è una stazione ferroviaria. Da qui, volendo, puoi prendere un autobus per Fornelli.

Ti suggeriamo di fermarti a Fornelli mentre visiti Isernia, Castelpetroso (a 30 minuti) e l’Abbazia di San Vincenzo al Volturno (a 20 minuti).

Redattore

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login