“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

sabato 30 maggio, 2020

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

Migliaia di petali variopinti per celebrare il culto mariano

Da: venerdì 31 maggio, 2019
A: venerdì 31 maggio, 2019

Il 31 maggio di ogni anno si tiene a Campobasso una suggestiva e colorata manifestazione in onore della Vergine Maria. Si tratta di una delle tradizioni più sentite dal popolo campobassano nel corso della quale la statua della Madonna dei Monti, che si venera nella chiesa di Santa Maria Maggiore, viene portata in processione per le vie del borgo antico e del centro cittadino. La forte devozione popolare ha fatto sì che nel tempo la processione si arricchisse di alcuni elementi caratteristici, primo fra tutti l’infiorata capace di radunare nel centro storico della città molti curiosi.

Numerosi artisti e devoti al culto mariano decorano il manto stradale con petali di fiori e zolle di erba, creando composizioni meravigliose caratterizzate da disegni geometrici, simboli religiosi, invocazioni a Maria.

Infiorata di Campobasso

È una tradizione antichissima, risalente al 1911, anno in cui la Chiesa di Santa Maria Maggiore fu rimessa a nuovo e inaugurata grazie ai frati cappuccini che la restaurarono e la riportarono agli antichi splendori. Nel 1905 infatti, il vescovo di Boiano-Campobasso cedette ai frati la chiesa da tempo abbandonata affinché potessero renderla nuovamente fruibile.

Studiosi di arte e tradizioni popolari sostengono che le infiorate siano nate a Roma nella prima metà del XVII secolo nella sede del Vaticano e oggi accomunano molti paesi dell’Italia centrale e meridionale.

Processione di Santa Maria dei Monti

Gli artisti, una volta realizzate le immagini, ripassano i contorni delle figure con la polvere del caffè e riempiono le icone religiose con sale colorato, polvere di gessetti policromi, migliaia di petali rossi, gialli, bianchi e azzurri creando sfumature diverse. L’effetto cromatico è eccezionale, mentre in alto, tra i balconi dei vicoli, s’intrecciano nastri e coccarde variopinte.

Oltre ai tappeti di fiori, le strade del borgo vengono disseminate anche di piccoli altari dove il Vescovo si ferma per una preghiera. Durante la processione del 31 maggio solo la Madonna dei Monti può percorrere il suo cammino al di sopra del manto fatto di fiori, portata in spalla tra le strofe dei numerosi cori di devozione dei fedeli.

Infiorata nel centro storico di Campobasso

Altre idee che ti potrebbero interessare in zona

 

foto copyright: Associazione centro storico Campobasso, quotidianomolise.com, MoliseWeb, altomolise.net, Notizie Molise.

A. Raucci

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login