“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

martedì 26 ottobre, 2021

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

Parte del Parco Archeologico di Pompei, Oplontis era una delle antiche città sepolte dalla cenere del Vesuvio nel 79 d.C. Situato nell’attuale Torre Annunziata sul Golfo di Napoli, Oplontis ospita alcune delle ville meglio conservate dell’antica Roma, tra cui la Villa Poppea. Scopriamo di più!

oplontis-pompei-vesuvio-napoli

Oplontis: Parte del Parco Archeologico di Pompei 

Molti non si rendono conto che a parte le famose Pompei ed Ercolano, c’è un totale di 9 siti che fanno tutti parte del parco archeologico e patrimonio mondiale dell’UNESCO. Oplontis è considerato una sorta di sobborgo di Pompei e si trova nell’attuale città di Torre Annunziata.

Villa Poppea

oplontis-villa-pompeiLe ville scavate sono denominate genericamente “Villa A” e “Villa B” anche se “Villa A” è conosciuta come la Villa Poppea.

Poppea probabilmente prende il nome dalla seconda moglie dell’imperatore Nerone, la principessa Poppea Sabina. Questa era una lussuosa residenza piena di opulenza nel I secolo a.C. e sarebbe stata la sua villa residenziale fuori Roma. Splendidi giardini, portici, bagni e camere tutte con vista sul Golfo di Napoli e pareti favolosamente decorate con colori ricchi riempivano la villa. Fu aggiunta una piscina durante un progetto di ampliamento.

Nel XVI secolo, durante la costruzione del Canale del Conte Sarno, Villa Poppea fu portata alla luce ma non fu veramente scavata fino al XVIII secolo. Come la maggior parte di Pompei, il sito è ancora in fase di scavo fino ad oggi.

Villa B

oplontis-pompei-porticoVilla B è anche chiamata “Lucius Crassius Tertius” ed era più piccola di Poppea ma comunque impressionante. Non è aperta al pubblico. Fu costruita nel II secolo a.C. e, a differenza di Poppea, Villa B era utilizzata per lo stoccaggio delle merci.

Gli scavi hanno rivelato centinaia di anfore utilizzate per la produzione locale di vino e olio d’oliva. Purtroppo, in uno dei magazzini, 54 persone furono sepolte vive nell’eruzione del 79 d.C. Molti sono stati trovati con monete d’oro e altri beni che tentavano chiaramente di fuggire dal loro imminente destino. Incredibilmente, Villa B non fu scoperta fino al 1974, durante la costruzione di una palestra!

Consulta sempre il sito ufficiale prima di programmare il viaggio. 

foto copyright: pompeiisites.org

 

 

Redattore

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login