“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

lunedì 19 agosto, 2019

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

Vip-dooid-magazine

Vip_magazine_testo

 

Thank you!

 

Nel nord della Sardegna, sorge un’isola che è un vero spettacolo della natura: Tavolara. Questa isola si innalza di circa 560m verso il cielo dal mare. Di origini calcaree e granitiche, quest’isola è un vero gioiello in Italia e fa parte di un un’area marina protetta. Andiamo a scoprirne i dettagli!

Area Marina Protetta Tavolara Punta Coda Cavallo

La zona sotto la tutela di questa area marina, istituita nel 1997, si estende da Capo Ceraso fino a Cala Finocchio. Sono comprese anche le isole di Tavolara, Molara e Molarotto. Questa porzione di mare della costa nord- orientale della Sardegna, è sotto protezione per salvaguardare il valore naturalistico degli ambienti marini della zona, soprattutto delle spugne policrome e dell’ittiofauna caratteristica di questi luoghi.

Tavolara

L’isola di Tavolara è vicinissima alla costa e là si può ammirare dai paesi marittimi che si affacciano sul mare come ad esempio San Teodoro, Porto San Paolo, Porto Istana e molti altri. Questo colosso di granito spunta in mezzo al mare cristallino sardo. Punteggiato di verde, vanta di una ricca fauna con molte colonie di uccelli marini. Tavolara è casa per gabbiani reali e corsi, cormorani e molti altri. Un vero e proprio paradiso per gli amanti del birdwatching! Inoltre, fino a circa 60 anni fa, ospitava la foca monaca, animale ormai estinto in quasi tutto il Mediterraneo. Le acque sono di un blu intenso e scenario di un magnifico paesaggio marino, dove è possibile fare delle immersioni.

Per raggiungere Tavolara, l’unica via è il mare. Molti sono i traghetti, le escursioni e le visite guidate per raggiungere e ammirare da vicino questo gigante sardo. L’unica parte abitata di Tavolara è la parte sud orientale dell’isola, chiamata Spalmatore di Terra, dove si trovano spiagge, il porticciolo e qualche abitazione. Nella parte orientale dell’isola, invece, vi resede una zona militare ovviamente inaccessibile.

isola-di-tavolara-dooid

Molara e Molarotto

Nell’area troviamo poi l’isola di Molara e lo scoglio del Molarotto che si estende da Capo Ceraso a Punta Isoledda. I diversi habitat marini presenti nei pressi di queste isolette, hanno “regalato” loro un posto d’onore e di protezione. Molara si innalza dal mare di poco più di 150m con a poca distanza lo scoglio del Molarotto, entrambi di natura granitica. Queste due isolette minori, sono nettamente differenti a livello morfologico dalla sorella maggiore Tavolara. Ricchissima anche qui la fauna soprattutto di uccelli marini: soprattutto sul Molarotto, fondamentale è la presenza delle berte minori, mentre Molara è importane per i nidi di gabbiano corso.

Per raggiungere queste due piccole meraviglie, si può usufruire dei numerosi traghetti che ti portano in visita a Tavolara. Oppure, l’alternativa è noleggiare un’imbarcazione privata. Se questa fosse la tua scelta, il consiglio è di leggere il regolamento per l’area marina protetta in questione (clicca qui per il sito ufficiale).

isola-di-tavolara-dooid
La costa nord- est della Sardegna, in Gallura,
è un tripudio di colori tutta da scoprire.

C. Piredda

Commenti

    Lascia un Commento

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

    Nessun commento trovato.
    Esegui il login
    Ricordami
    Hai perso la password?
    Password Reset
    Esegui il login