“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

sabato 07 dicembre, 2019

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

 

Thank you!

 

Nel cuore della Toscana, definita anche la culla del Rinascimento, sorge una città unica. Andiamo a scoprire cosa vedere a Firenze!

Santa Maria Novella

Il miglior modo di raggiungere Firenze è senza dubbio il treno. Perfettamente collegata in tutta Italia, sia da piccoli paesi che da grandi città, la stazione centrale della città arriva proprio in centro. Appena usciti dal sottopassaggio, ci si trova di fronte ad un magnifico esempio di arte romanica: la Chiesa di Santa Maria Novella. All’interno della chiesa, caratterizzata dal marmo bianco e verde in facciata, si trova il Crocefisso di Giotto, una delle opere risalente al periodo giovanile dell’artista. Volgendo lo sguardo alla Cappella Strozzi, si possono ammirare gli affreschi di Filippino Lippi, mentre nella cappella principale troviamo le opere del Ghirlandaio. Nella Cappella Gondi troviamo invece il Crocefisso del Brunelleschi, ma l’opera maggiore conservata in questo edifico è la Trinità di Masaccio. 

Piazza del Duomo

Proseguendo sulla via difronte alla stazione piena di negozi su entrambi i lati arriveremo in piazza del Duomo. Qui troveremo moltissimi edifici conosciuti ormai in tutto il mondo. Il Duomo, con il suo marco bianco e verde, lascia i visitatori senza fiato che siano alla prima o all’ennesima visita. All’interno è custodito un patrimonio artistico enorme che interessa moltissimi artisti fiorentini che vanno da Giotto a Brunelleschi per poi giungere a Vasari ad Arnolfo di Cambio e molti altri. La Cupola del Brunelleschi è la costruzione più alta di tutta la città con affianco a sé i campanile di Giotto. Di fronte a questi due colossi culturali e artistici troviamo il Battistero, uno degli edifici più antichi di Firenze. 

cosa-vedere-a-firenze-duomo

Piazza della Signoria 

Proseguendo la passeggiata tra le antiche vie della città in mezzo ai negozi e all’arte rinascimentale, si giunge a Palazzo Vecchio in Piazza della Signoria. Con la Torre di Arnoldo alta ben 94 metri, l’edifico domina la piazza. All’ingresso del Palazzo troviamo la copia del David di Michelangelo. Piazza della Signoria è stato il centro della vita rinascimentale, teatro degli scontri tra Guelfi e Ghibellini ed oggi come allora centro della vita quotidiana. 

Di fianco, troviamo uno dei più famosi musei del mondo: gli Uffizi. Sono davvero tantissime le opere dei prestigiosi artisti conservate al suo interno. Opere di Caravaggio, Raffaello, Tiziano, Rosso Fiorentino e molti altri si trovano proprio qui. Nella prima sala che si visita entrando agli Uffizi, si possono ammirare le tre pale della Madonna in trono col Bambino di Cimabue, Duccio di Buoninsegna e Giotto.

Ponte Vecchio

Tra le tappe di cosa vedere a Firenze non può di certo mancare Ponte Vecchio. Sul ponte più bello di Firenze si trovano ancora le botteghe degli orafi, ma un tempo su questo ponte vi erano botteghe di verdurai e macellai. Sopra Ponte Vecchio passa il Corridoio Vasariano che collega Palazzo Vecchio a Palazzo Pitti. Quando tale corridoio fu costruito, i mercanti presenti furono cacciati per lasciare spazio agli artigiani.

Basilica di Santa Croce

Vale la pena tornare sui propri passi e dirigersi verso un’altra chiesa ricca di storia e arte: la Basilica di Santa Croce. Tanto per cominciare, questa chiesa ospita la tomba di Michelangelo e quella di Galileo Galilei. Oltrepassando la tomba di Michelangelo, troviamo il cenotafio di Dante. Troviamo poi Vittorio Alfieri, Antonio Canova, Niccolò Machiavelli, Ugo Foscolo e Gioacchino Rossini. Questa basilica però non è volta solo ad accogliere le spoglie di celebri personaggi italiani, è una vera e propria opera d’arte. Da non perdere le cappelle affrescate da Giotto con la vita di San Francesco o la cappella dei Pazzi dove è conservato il Crocefisso di Cimabue

cosa-vedere-a-firenze-ponte-vecchio

Cosa mangiare a Firenze

Un must durante una visita a Firenze è assolutamente la fiorentina: una massiccia bistecca di mucca sulla brace ad un punto di cottura molto al sangue. La famosa pappa al pomodoro ha origini fiorentine, ma anche trippa, lampredotto e fegatelli. La cucina toscana è caratterizzata dalla semplicità e dalla genuinità sia dei prodotti che dei sapori. 

C. Piredda

Commenti

    Lascia un Commento

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

    Nessun commento trovato.
    Esegui il login
    Ricordami
    Hai perso la password?
    Password Reset
    Esegui il login