“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

sabato 07 dicembre, 2019

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

 

Thank you!

 

Arezzo è una città situata nella Toscana sud-orientale. Di origini antichissime, ha dato alla luce molti personaggi famosi, tra cui Giorgio Vasari, Piero della Francesca, Guido Monaco, Francesco Redi e Petrarca. Andiamo a scoprire che cosa vedere ad Arezzo!

Sebbene parte della città medievale sia stata distrutta durante la seconda guerra mondiale, il centro di Arezzo conserva ancora splendidi monumenti, chiese, palazzi e musei.

Piazza Grande (o Piazza Vasari)

Questa piazza è il cuore della città. La piazza ha una forma irregolare ed è punto di incontro di diverse epoche storiche: usata come piazza del mercato in età comunale, diventa poi centro della vita quotidiana in epoca rinascimentale, per poi subire nuovi cambiamenti nel XVI secolo. Proprio in questo periodo venne costruito il Palazzo delle Logge che si affaccia su Piazza Grande. L’importanza di tale palazzo risale a chi ha ideato il progetto: Giorgio Vasari. Un edificio fine, essenziale e molto raffinato. 

Davanti al palazzo vasariano troviamo molti altri edifici risalenti a diverse antiche epoche. Come ad esempio la Torre Faggiolana, il Palazzo Cofani- Brizzolari e la casa dei Lappoli.

Presente in piazza anche una nota in stile gotico: stiamo parlando del palazzo della Confraternita dei Laici che oggi accoglie la Procura ed è sede del Tribunale. 

Se visiti Arezzo durante il periodo natalizio, non perdere i mercatini di Natale di Piazza Grande, il più grande evento natalizio nel centro Italia. È un mix perfetto di eventi per vivere appieno la magia del Natale.

cosa-vedere-ad-arezzo-dooid

La Basilica di San Francesco

La Basilica di San Francesco è forse la chiesa più famosa della città. All’interno, troverai gli affreschi della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca, un capolavoro rinascimentale di inestimabile valore. 

La chiesa stessa è comunque di una bellezza unica ed molto amata sia dai turisti che dai locali.  Caratterizzata da semplicità e linee essenziali, la Basilica di San Francesco racchiude un inestimabile patrimonio artistico, come i già citati affreschi di Piero della Francesca nella stupenda Cappella Bacci. Tale cappella fu commissionata dall’omonima famiglia nel 1447. 

Fortezza Medicea

L’antica Fortezza si trova sul Colle di San Donato a circa 300m di altezza. Quando fu costruita, il suo scopo era quello di base militare e quindi di protezione all’interno della massiccia muraglia. Voluta da Cosimo de Medici, fu distrutta durante l’800 dai francesi. Dopo molti interventi di restauro, la Fortezza Medicea ad Arezzo è tornata ad essere motivo di gran vanto per gli abitanti. 

Oggi, l’esterno della cittadella è stato adibito a parco pubblico, chiamato il Parco del Prato. 

La casa del Petrarca e la casa di Vasari 

Proprio sotto il Parco del Prato, troviamo la casa del celeberrimo poeta del Decamerone: Francesco Petrarca. Oggi, la casa natale del maestro trecentesco, ospita la Casa- Museo e l’Accademia Petrarca di Lettere, Arti e Scienze. Inoltre, qui troviamo anche una fornitissima biblioteca. 

Ad Arezzo troviamo anche la casa di Vasari. Le stanze di questo edificio sono tutte affrescate dall’artista. A discapito del tempo passato, l’edificio si conserva intatto nei suoi ambienti principali.

Anfiteatro Romano

Arezzo riporta fino a noi oggi anche testimonianze romane, grazie al suo Anfiteatro. Collocato nella parte sud della cittadina, oggi oltre ad essere un importante monumento ospita anche il Museo Archeologico. La collezione custodita nel museo risale a scavi tra l’800 e il 900: il piano terra è dedicato all’epoca etrusca e romana, mentre al primo piano troviamo sezioni speciali e raccolte di noti personaggi aretini. 

Importanti riferimenti artistici

Come abbiamo già detto più volte, Arezzo è una città con un patrimonio artistico quasi sconfinato. Basti pensare alle numerosissime presenze di nomi noti che hanno passeggiato per queste strade o che sono intervenuti con le loro opere. Altri esempi? Nella Basilica di San Domenico si conserva la croce di Cimabue. Oppure si pensi alle torri medievali del Loggiato Vasariano. Insomma, l’arte e la cultura in questa città certamente non mancano! 

cosa-vedere-ad-arezzo-dooid

Cosa mangiare ad Arezzo

Molti non sanno che Arezzo è famosa per la sua ottima carne di chianina, una razza bovina tipica della Valdichiana. Spesso abbinata anche ad una salsa di acciughe tipica del Valdarno. Famosa anche per i crostini neri, fatti con carne macinata e fegati di pollo oppure per i fegatelli. La cultura culinaria aretina è caratterizzata, come quella toscana in generale, da piatti semplici e genuini classici di una cucina povera.

cosa-mangiare-ad-arezzo-dooid

C. Piredda

Commenti

    Lascia un Commento

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

    Nessun commento trovato.
    Esegui il login
    Ricordami
    Hai perso la password?
    Password Reset
    Esegui il login