“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

martedì 02 giugno, 2020

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

Se si parla di canali, gondole e di Carnevale non si può che pensare a Venezia. La Serenissima, la Dominante una città che non può assolutamente mancare tra le mete da visitare in Italia. Scopriamola insieme! 

cosa-vedere-a-venezia-gondole-dooid

Visitare Venezia

Piazza San Marco

Venezia è famosa grazie soprattutto a Piazza San Marco. La piazza è simbolo della città da tantissimi anni. Qui si trovano edifici come la Basilica, il campanile e Palazzo Ducale: opere illustri che sono di gran vanto in tutto il mondo. 

La Basilica di San Marco oggi è il risultato di ben quattro chiese precedenti. Questa chiesa è la più importante di tutta la laguna fin dal 1094. Costituisce, insieme al campanile, la parte centrale della piazza. L’esterno si presenta con una facciata con cinque portali decorate con mosaici e con statue di bronzo raffiguranti di cavalli. Sull’ingresso principale troviamo l’imponente Gesù Cristo nel Giudizio Universale. I mosaici poi continuano al piano superiore e all’interno della chiesa. 

Palazzo Ducale ha sempre rappresentato il centro del potere della città. La prima “versione” del palazzo si ha già dal 814 quando la costruzione era fatta di legno e con numerose torri di avvistamento. Oggi consiste in tre ali: una che volge verso la laguna, una verso la piazza e un’altra verso il Ponte dei Sospiri. Una parte del palazzo confina con la Basilica di San Marco.  Caratterizzata da loggiati e colonnine di marmo, questo palazzo è uno dei monumenti più conosciuti al mondo. 

Il campanile è l’edificio più imponente della Piazza per fare in modo che le navi che giungevano a Venezia lo scorgessero già in lontananza. L’interno del campanile purtroppo crollò nel luglio del 1902, durante la costruzione dell’ascensore. Nell’aprile di dieci anni dopo, il campanile fu di nuovo inaugurato e aperto al pubblico. Il panorama da in cima alla torre campanaria che si affaccia sulla laguna è qualcosa di veramente unico. 

cosa-vedere-a-venezia-piazza-san-marco-dooid

Canal Grande

I veneziani lo chiamano Canalaso e rappresenta il canale principale per i trasporti in città. Lungo 3800 metri, rappresenta un must assoluto nella lista delle cose da fare durante la visita di Venezia: che tu scelga la gondola o il vaporetto merita assolutamente percorrere in acqua questo canale. Durante questa gita puoi ammirare tutti i palazzi della città assicurando uno spettacolo assoluto. Un’altra opzione per muoversi tra i canali di Venezia è un taxi- traghetto. 

Ponte di Rialto

Il ponte più conosciuti dei quattro che attraversano Canal Grande. Negli anni è sempre stato soggetto di quadri, poesie, film, spettacoli e ovviamente selfie dei turisti che passano di lì. 

Cosa vedere nei dintorni di Venezia

Nella laguna veneta, a poca distanza da Venezia, si trovano due piccoli gioielli: le isole di Murano e Burano. Ricche di colori e tradizioni, sono assolutamente da non perdere mentre si visita Venezia. Raggiungere le isole dalla città è molto semplice grazie ai numerosi vaporetti. Famose per la lavorazione del vetro soffiato, esportato ormai in tutto il mondo, è il centro dell’artigianato.

cosa-vedere-nei-dintorni-di-venezia-dooid

Cosa mangiare a Venezia

Venezia ha veramente molto da offrire in campo culinario. Oltre ad essere ricchissima di arte, fascino e cultura, la sua cucina è davvero ottima. Sardine marinate con aceto e cipolla, il famoso baccalà mantecato, moscardini con la polenta, la frittura alla Veneziana e poi ancora moltissimi altri piatti squisiti da leccarsi i baffi! 

C. Piredda

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login