“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

martedì 24 novembre, 2020

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

Nel cuore dell’antica regione etrusca conosciuta come la Tuscia e vicino al confine con la Toscana, si trova il bellissimo lago e la città di Bolsena. Questa città medievale offre una perfetta vacanza con il suo caratteristico centro storico e il bellissimo lago. Si trova nelle vicinanze di altre principali attrazioni turistiche. Scopriamo cosa vedere a Bolsena!

tuscia-bolsena-lazio

La sua storia

Bolsena è un paese di circa 4.000 abitanti con un bellissimo centro storico medievale, un castello e, ovviamente, un lago spettacolare.

Il lago di Bolsena si formò circa 300.000 anni fa quando la vicina catena dei Monti Volsini eruttò creando questo enorme cratere.

In epoca etrusca questa zona si chiamava Velzna (l’attuale Orvieto) ed era una delle 12 città etrusche che componevano i dodecapoli. Dopo la conquista dei Romani, la ribattezzarono Volsinii e la trasferirono nell’odierna Bolsena. Era posizionata lungo l’antica Via Cassia romana che, secoli dopo, si rivelò più un ostacolo perché rendeva la città vulnerabile a frequenti incursioni.

Dopo l’invasione longobarda, Bolsena conobbe una rinascita anche perché l’antica Via Cassia divenne la via Francigena, strada principale per Roma e per la Terra Santa.

Collegiata di Santa Cristina

santa-cristina-collegiata-bolsena-grotto

Le impronte di Santa Cristina

Situata fuori dal centro storico, nella parte bassa della città, si trova la Collegiata di S. Cristina. Eretta nell’XI secolo in vero stile romanico, fu successivamente ristrutturata con l’attuale facciata rinascimentale. Alcune delle colonne all’interno risalgono all’epoca romana.

Questa chiesa è vicina al cuore dei bolsenesi perché Cristina è la Santa patrona del paese. Nell’anno 292 d.C., questa figlia di un funzionario romano si convertì al cristianesimo contro la volontà del padre. Fu torturata e gettata nel lago di Bolsena con un peso legato al collo ma miracolosamente la roccia galleggiò portandola in superficie salvando la ragazza e facendo diventare credenti gli spettatori e gli scettici. Ogni anno, il 23 e 24 luglio, la città celebra la sua festa con una rievocazione storica e un festival.

La cappella a lei dedicata è adornata con dei bellissimi affreschi. La grotta di Santa Cristina custodisce una lastra di basalto contenente le impronte della Santa mentre discendeva verso il lago quel famoso giorno. Anche i suoi resti sono conservati qui.

Un altro miracolo avvenne alla Collegiata nel 1263, il Corpus Domini. Il marmo macchiato dell’ostia sanguinante è conservato nella Cappella dei Miracoli.

La Rocca Monaldeschi 

Il centro storico è una combinazione di architettura medievale e rinascimentale con la sua dominante e magnifica Rocca Monaldeschi. Questo castello quadrato con quattro torri fu eretto tra il XIII e il XIV secolo dagli Orvietani. Oggi, la Rocca ospita un museo che comprende reperti risalenti all’epoca etrusca e romana oltre ai pezzi più recenti. La vista panoramica dall’alto è spettacolare!

castello-bolsena-rocca-lazio

Poco prima di entrare nelle mura del centro storico, fermatevi all’ex Chiesa di San Francesco che risale al XIII secolo. Ora è stata trasformata in un teatro che può ospitare fino a 300 persone. La facciata è gotica e all’interno della pianta a navata unica, sono ancora visibili bellissimi affreschi.

Il Lago di Bolsena

Dal centro, puoi scendere nella parte più nuova di Bolsena e percorrere le bellissime vie fiancheggiate da giganteschi alberi di sicomoro verso il lago. Il lago stesso è in realtà il più grande lago vulcanico di tutta Europa con una profondità al centro 150 metri.

Qui si praticano tutti i tipi di sport acquatici dalla pesca, alla vela, al kayak e al nuoto. Le rive sono sabbiose e larghe in alcuni punti rendendolo una bella alternativa alle spiagge sovraffollate nella tarda primavera e in estate. Numerosi sono anche i luoghi per il birdwatching oltre a piste ciclabili e ai sentieri di trekking.

lago-bolsena-lazio-sabbia

La cucina tipica

Il pesce di lago è un alimento base nella cucina tradizionale e il piatto più famoso è in assoluto la Sbroscia. Questo antico piatto è composto da pesce di lago come il luccio, persico, anguilla e coregone che viene stufato con cipolle, erbe e patate. Viene servito su pane raffermo e tostato con olio d’oliva.

Nei dintorni

Bolsena dista solo un’ora di macchina dalle famose terme e cascate di Saturnia e circa 40 minuti dalla bellissima Val d’Orcia e Pitigliano. I famosi borghi collinari scavati nel tufo, Orvieto e Civita di Bagnoregio, sono ancora più vicini!

Che cosa aspetti?
Prenota subito all‘Hotel la Fonte del Cerro a Saturnia

Punto strategico nella Maremma Toscana per raggiungere in breve tempo sia il mare che le città del tufo e della Tuscia. L’Hotel in perfetto stile toscano si trova a pochi passi dalle terme di Saturnia e offre un ottima colazione con i prodotti tipici provenienti dalla proprio azienda agricola.

Partendo dalla nostra struttura potrai visitare…

22km

Pitigliano
a 38km  Il Giardino dei Tarocchi
a 42km Monte Amiata
a 50km Costa Argentario
a 52km Bolsena
a 65km  Civita di Bagnoregio
a 65km Tarquinia

 

 

 

 

 

Redattore

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login