“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

martedì 11 agosto, 2020

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

L’antica città di Tivoli si trova a soli 30 km ad est di Roma ed è stata testimone di 3000 anni di storia, ma continua ad attirare curiosi visitatori. Il poeta Virgilio lo chiamava Tibur Superbum perché era un punto d’incontro per varie culture. Villa d’Este e Villa Adriana si trovano entrambe qui ed entrambi sono siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Oggi scopriamo la Villa Adriana.

tivoli-villa-adriana-roma

Villa Adriana

Villa Adriana fu costruita dall’imperatore Adriano in un periodo relativamente breve tra il 118 e il 138 d.C. Questo è un enorme sito archeologico che si estende per oltre 120 ettari (300 acri) visitabile tutto l’anno. Era composto da due livelli: il sottosuolo era per gli schiavi che tenevano in funzione la villa. Si stima che ci possano essere state diverse migliaia di persone alla Villa in un dato momento.

L’Imperatore trascorse molto tempo qui e in realtà governò da qui, il che significava che la Villa era abituata a ospitare un gran numero di ospiti ed eventi. Oggi, 40 acri della villa sono aperti ai visitatori e comprendono bagni, un teatro, caserme, templi, giardini e fontane.

È considerato un capolavoro architettonico e sono ancora in corso scavi di gallerie e quartieri sotterranei. Adriano era un appassionato viaggiatore e trascorse gran parte del suo tempo come sovrano all’estero, che si riflette nella sua Villa.

Il Vestibolo: collegato i bagni grandi e piccoli
Il Canopo: un lungo canale che rendeva omaggio all’antica città egizia
Il Teatro marittimo: un portico con una piscina che rappresenta il mare
Il Pecile: un lungo portico coperto un tempo utilizzato per passeggiate panoramiche
Le Terme grandi e piccole: per il benessere
Il Teatro greco: un piccolo teatro di corte riservato a pochi ospiti
La biblioteca greca e la biblioteca latina

Oggi i visitatori devono usare la loro immaginazione per catturare la sua grandiosità poiché è in rovina. Subì una massiccia distruzione e declino nel corso dei secoli e cadde soggetto a guerre come le guerre gotiche nel VI secolo. Fu riscoperto nel corso del XVI secolo dal cardinale Ippolito II d’Este che praticamente lo saccheggiò dei suoi oggetti di valore per la sua villa (anch’essa situata a Tivoli).

Molte delle opere più belle che includevano statue di marmo e intricati mosaici ora possono essere ammirate al Museo Capitolino e ai Musei Vaticani a Roma o in altre parti del mondo. Indipendentemente da ciò, la Villa Adriana merita una visita!

Arrivare è abbastanza semplice, essendo così vicino a Roma. Ci sono treni da Tiburtina a Tivoli e una volta a Tivoli, ci sono mezzi pubblici o taxi per la Villa.

Redattore

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login