“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

martedì 24 novembre, 2020

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

Castelpetroso (IS) piccolo borgo della provincia molisana e la bellissima Basilica minore dell’Addolorata risultano essere indissolubili nel nominarli. Quest’ultima è diventata parte integrante del territorio di Castelpetroso da quando ultimata nel 900 accoglie persone da ogni dove ma senza raggiungere, però numeri eccezionali nonostante le grandi potenzialità.

Le Apparizioni

Nel marzo del 1888, in una contrada di Castelpetroso, due contadine erano in cerca di una pecorella smarrita e l’attenzione di una delle due viene attirata da una luce in una grotta lì vicino, in quel bagliore avrebbe visto la Madonna inginocchiata davanti al corpo esanime di Gesù con gli occhi al cielo e le braccia spalancate.

santuario-castelpetroso-molise-isernia

Wikimedia commons

Dieci giorni dopo, il 1 aprile, giorno di Pasqua le figure celestiali tornarono a mostrarsi e questa volta a vederle furono entrambe. Ma non solo, anche i pellegrini che cominciarono ad affluire numerosi in quell’antro inconsapevolmente suggestivo che vide, inoltre, la genesi di una piccola sorgente d’acqua. Da allora iniziò una colletta per la costruzione di un Santuario che passo dopo passo, senza non poche difficoltà, si è trasformato nella meraviglia che è oggi, più a valle rispetto al luogo esatto delle apparizioni affinché raggiungerlo non diventasse troppo difficile.

Il Santuario

castelpetroso-sanctuary-village

Si erge solenne, con le sue sette cappelle a rappresentare i sette dolori della Madonna e la cupola centrale alta 54 metri, in un largo spiazzo pianeggiante e rende il paesaggio uno sfondo da favola. Si perché a guardarlo da lontano pare un castello, esattamente quello delle favole che più amiamo, nascondiglio di storie tutte da raccontare. Un luogo magico, non solo per le vicende da cui è scaturito, è particolare la sensazione che lascia incute quasi soggezione per la sua grandezza, soprattutto spirituale ma poco valorizzata, volutamente o no questo non è dato sapere, ma vi consiglio vivamente di non oltrepassare la piccola Lourdes italiana (così viene definito) ma soffermarvi, se dovesse capitare nei vostri itinerari!

Per ulteriori informazioni visita il sito ufficiale:

Il Santuario Addolorata di Castelpetroso

Altro da vedere in Molise

 

 

I. Alleva

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login