“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

lunedì 22 aprile, 2019

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

Il prezzo
più basso

I migliori
servizi

Scopri come

1501 uova e una tradizione da salvaguardare.

Da: lunedì 30 aprile, 2018
A: martedì 01 maggio, 2018

montaquila-sagra-frittata-guinnessDa ormai 37 anni, il 1° maggio, Montaquila è teatro della Sagra della Frittata. In questo giorno, l’uovo viene celebrato come uno degli elementi più importanti e utilizzati nella cucina e nell’alimentazione umana. In primavera le uova sono abbondanti, così nasce in molti paesi molisani la tradizione della “frittata di Pasqua”. Montaquila ha fatto di questa frittata la pietanza della sua sagra. Questo piccolo centro della provincia di Isernia, geograficamente ubicato nell’area ovest del territorio regionale molisano, denominato Alta Valle del Volturno, con lo sfondo dei monti delle Mainarde, è la naturale porta d’accesso alla contigua catena degli Appennini.

montaquila-sagra-frittata

Il taglio della maxi frittata

Gli abitanti del paese, circa quarant’anni fa, volendo raccogliere fondi per la festa per il patrono San Rocco, sfruttando le capacità culinarie delle persone del paese e la facile reperibilità degli ingredienti, decisero di realizzare queste frittate per venderle in piazza e racimolare così il gruzzolo per la festa. Le persone impararono ad apprezzare questo piatto e a richiederlo, così negli anni è diventato il soggetto della sagra, nota anche per l’eccezionale numero di uova che compongono la frittata “madre” che nel pomeriggio del 1° maggio è portata su un pittoresco carretto, lungo le vie del paese da un corteo in abiti d’epoca che, accompagnato da musica folkloristica, raggiunge la piazza della festa. Quest’anno la maxi frittata, preparata in piazza e affiancata da altre più piccole che vanno dalle 51 alle 201 uova, offerte dalle famiglie del posto, sarà cucinata con ben 1501 uova! Quella della frittata è una preparazione che unisce tanti prodotti tipici locali che oltre ad essere allietanti per il palato sono, soprattutto, testimoni della cultura del posto.

montaquila-sagra-frittata-corteo

Un momento della sfilata in abiti d’epoca

La manifestazione, organizzata dall’Associazione MontaquilaCheVive è fissata per il 30 aprile e il 1° maggio, prevede numerosi eventi collaterali che spaziano dai concerti di musica popolare previsti nelle due serate della manifestazione, alle escursioni a piedi e a cavallo lungo i sentieri delle montagne circostanti, dal concorso fotografico fino al raduno di auto e moto d’epoca. Insomma un programma ricco e adatto a tutti i gusti per due giorni che ha l’obiettivo di portare avanti una manifestazione ormai decennale che pone al centro la tradizione gastronomica e folkloristica locale e la tipica frittata di Montaquila.

 

Foto copyright: Andrea Di Meo

 

A. Di Meo

Alloggi selezionati per te

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login