Itinerari nel Mugello: per ammirare e meditare

chiesa-di-lozzole-itinerari-nel-mugelloCHIESA DI S. BARTOLOMEO APOSTOLO A LOZZOLE

Lungo la vecchia strada comunale che portava alla Colla di Casaglia, in una sella del monte, sorge Lozzole. L’antica chiesa, intitolata a S. Bartolomeo Apostolo, risale al 1500. Oggi, restaurata da un sacerdote romagnolo e da volontari, la chiesa ha riacquistato la sua bellezza. Immersa totalmente nel verde, è senz’altro luogo di meditazione. All’interno è possibile ammirare il grande crocifisso in legno, alto oltre 4 metri, dello scultore Giorgio Palli. Il tronco unico, da cui l’artista ha ricavato il crocifisso, era una castagno secco proveniente dal territorio di Palazzuolo.

CHIESA DI S. PIETRO A PIEDIMONTE

La chiesa di Piedimonte è intitolata a S. Pietro. Le prime notizie si hanno dal 1299 poi, nell’anno 1390, viene dedicato al Santo per essere incassata ai piedi dei monti circostanti che fanno capo al Monte Carzolano, dove nasce il fiume Senio. Una delle sue campane porta la data 1396 ed uno stemma mediceo con due croci intercalate da gigli fiorentini.cascata-senio-itinerari-nel-mugello

SANTUARIO DELLA MADONNA DELLA NEVE DI ACQUADALTO

Ad un chilometro dal paese, si arriva alla frazione di Acquadalto dove sorge il Santuario della Madonna della Neve, affidato alle cure della Congregazione delle Suore Ancelle di Maria e risalente al XV secolo. Nel luogo, attorno ad un’immagine della Madonna scolpita su di un masso del greto del fiume poi trasportato, era stato costruito un piccolo oratorio che, tra il 1630 e il 1639, assume le dimensioni della chiesa attuale e subì ulteriori lavori di trasformazione tra la fine del XVII e gli inizi del XVIII secolo. 

L’immagine della Madonna col Bambino, ritenuta taumaturgica e opera fiorentina di gusto botticelliano (fine XV secolo), è conservata all’interno della chiesa sull’altare maggiore in pietra serena. Il Complesso religioso è immerso in uno splendido scenario naturale, costituito da boschi di faggio, castagno e quercia; esso è preceduto da un arioso portico, all’interno si articola in tre navate, divise da archi su pilastri. Degne di nota le cancellate in ferro battuto, realizzate da Dino Chini, che chiudono il coro, presso il quale si trova un organo settecentesco.

dipinto-sante-itinerari-nel-mugelloOltre alla Madonna col Bambino, si può ammirare un dipinto di ambito emiliano della fine del Seicento raffigurante Sant’Apollonia con Sant’Agata e Santa Lucia.

 CHIESA DI S. MICHELE A CAMPANARA

La chiesa di Campanara è intitolata a San Michele ed oggi, assieme alla canonica, è di proprietà privata. La chiesa risale al 1300 e fu ricostruita nel 1684.

 CHIESA DI S. ANDREA A MANTIGNO

 La chiesa di Mantigno, dedicata a S. Andrea, è del XV° secolo. Si trova in una zona isolata dove ormai non abita più nessuno. Non è visitabile.

Copyright foto:  escursionismo360.blogspot.it, amicidelsenio.eu, santuariomarcelliana.it