Caccamo: un viaggio indietro nel tempo

C’è un paese a circa 40 km da Palermo in cui non serve una macchina del tempo per tuffarsi nel passato. Stiamo parlando di Caccamo, il cui castello è uno dei più grandi e meglio conservati tra i castelli normanni in Sicilia e in Italia.

Ci troviamo sulla cima del monte San Calogero, a poco più di 500 metri dal livello del mare, con una vista mozzafiato sulla campagna siciliana e il lago Rosamarina, uno dei più grandi laghi artificiali della Sicilia.

lago-caccamo-palermo

©ProLoco Caccamo

Il Castello è visitabile ogni giorno dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00, ma se, come me, passate da Caccamo per caso e siete fuori tempo per una visita, vi attenderà comunque una piacevole sorpresa.

Sulle scale per raggiungere il castello una piccola porticina vi introduce alla Bottega nella Roccia, un piccolo angolo di meraviglia in cui il signore Giovanni Aglialoro attende i visitatori per custodire e trasmettere non solo siti, arte e paesaggio, ma anche storia, tradizioni e tantissimo altro.

Infatti, oltre a raccontare sapientemente la storia di Caccamo, il signor Giovanni delizierà i palati con degustazioni di prodotti tipici, come la crema di mandorle o di pistacchi, le confetture e un sorso di marsala. Tutti i prodotti e molti altri possono essere acquistati a prezzi modici.

Inoltre la bottega accoglie quella che era una piccola dimora contadina dei primi del ‘900, di cui Giovanni racconta la storia e illustra gli oggetti lì custoditi. È una minuscola cucina in maiolica bianca e blu. Ci sono pentole e utensili, un vecchio strumento per fare la pasta fresca e sul muro qualche foto datata, scattata dallo stesso Giovanni.

borgo-caccamo-palermo

©ProLoco Caccamo

Il signor Giovanni, dopo la degustazione, l’acquisto dei prodotti e la visita all’antica dimora, ci lascia con un paio di segreti per scattare delle belle foto, dei consigli su dove cenare e cosa assaggiare e infine con la richiesta di lasciare un indirizzo di posta elettronica, con l’impegno di comunicare tutte le iniziative che con passione, insieme alla sua associazione, organizzerà in futuro.