“ Innamorati dell’Italia attraverso i racconti dei nostri viaggiatori ”

mercoledì 27 gennaio, 2021

Italy

Un ottimo strumento per organizzare il tuo prossimo viaggio
Prenota con noi per migliorare questo servizio senza pubblicità
Scorri o filtra l'articolo dei tuoi desideri
Lasciati trasportare dai racconti dei nostri scrittori
Trova e prenota la camera per vivere l'esperienza che sogni
Prenotazione immediata o assistita

Filtri selezionati:

Articolo

Filtri selezionati:

Agosto e Settembre -10%

risparmia con dooid Il prezzo
più basso

stella dooid I migliori
servizi

Scopri come

Il solstizio d’inverno è profondamente radicato in antiche tradizioni e rituali che risalgono già al neolitico. Il giorno più corto dell’anno ha segnato la rinascita del sole ed è stato molto importante nelle società agricole. In molte parti d’Italia, questo periodo è ancora altamente simbolico e ritualizzato.

Cos’è il Solstizio?

Solstizio deriva dal latino, sol stat, ovvero “il sole si ferma”. Ogni giorno che passa dopo il solstizio d’inverno rappresenta il sole che “acquista forza” man mano che le giornate si allungano progressivamente. In alcune parti d’Italia, il solstizio è considerato più di un capodanno che del 31 dicembre perché simboleggia la rinascita.

Le tradizioni antiche

Due delle regioni che continuano a praticare i rituali antichi associati al solstizio sono l’Abruzzo e il Molise. Probabilmente, la festa più famosa si tiene ad Atri, in provincia di Teramo, in Abruzzo. Nel corso dei secoli le usanze si sono cristianizzate ma molti dei rituali sono chiaramente pagani e potrebbero risalire addirittura all’epoca preromana.

solstizio-inverno-italia-tradizioni

La celebrazione di Atri inizia al tramonto del 7 dicembre e dura fino all’alba dell’8 dicembre (che coincide con la festa dell’Immacolata Concezione). È conosciuta come la Notte dei Faugni. I faugni sono giganteschi fasci di canne che vengono poi accesi per creare un enorme falò. Vengono poi portati per le vie del paese accompagnati da una banda e da migliaia di paesani e visitatori. Si ritiene che faugni derivi dalla parola Fauno che era il dio pagano dei pastori e della raccolta molto importanti per questa zona agricola.

Molto simile a questo è il rito della Faglia nel piccolo borgo di Oratino in provincia di Campobasso in Molise. Quella di Oratino è una gigantesca torcia di canne che può pesare fino a 30 quintali ed essere lunga fino a 13 metri. Viene trasportata dai giovani del paese, fino a 50 uomini, fino alla sua destinazione finale nella piazza dove viene illuminata davanti alla folla. A Oratino, la cerimonia si tiene il 24 dicembre, ma precede sicuramente le celebrazioni della vigilia di Natale nella cristianità moderna.

Il Solstizio del 2020

italia-solstizio-invernoSebbene quasi tutte le celebrazioni tradizionali siano state annullate durante il 2020, c’è un evento che non può essere annullato a causa della pandemia e questa è la congiunzione di Giove e Saturno il 21 dicembre 2020. In questa notte, saranno distanti solo 0,1 gradi e può apparire come un doppio pianeta o come una stella allungata.

Questo sarà la congiunzione più vicina dall’anno 1623 e la più vicina osservabile dal 1226! La prossima volta che verranno abbinati così sarà nel 2417! Quindi, se sei in Italia, guarda verso sud, sud-ovest verso le 17:45 o fino alle 19:00 circa. Se non hai una visuale senza ostacoli, puoi guardarla online sul Virtual Telescope Project.

 

Redattore

Commenti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato.

Nessun commento trovato.
Esegui il login
Ricordami
Hai perso la password?
Password Reset
Esegui il login